IISMAS / Projects / Sud America / Perù / Progetto di spediz...amazzonia peruviana

Progetto di spedizione medica nell'amazzonia peruviana

Missione: fornitura di un servizio medico di base gratuito

Progetto di spedizione medica nell'amazzonia peruviana organizzato dall'Istituto Internazionale di Scienze Mediche, Antropologiche e Sociali in collaborazione con
 “ Proyecto de Expediciones Medicales
 ( www.amazonpromise.org ).

l'Istituto Internazionale di Scienze Mediche, Antropologiche e Sociali

in collaborazione con

Proyecto de Expediciones Medicales
 Malecon Tarapaca 322 – Iquitos – Peru
 Tel/fax +51 (065) 23 1683
 pattymweb@yahoo.com
 japawv@yahoo.com
 claudiocol@yahoo.com

si propone di effettuare nell'anno 2005 un 
 INTERVENTO SANITARIO ED UN PROGETTO DI STUDIO DELLEINFERMITA' DERMATOLOGICHE NELL'AMAZZONIA PERUVIANA

 

Coordinatori:

Patrizia Marie Webster (Presidente PEM)

Dr. Javier Villanes Arias (Direttore Medico e Vice presidente PEM)

Claudio Colangelo (Coordinatore per l'Italia del PEM)

Prof. Aldo Morrone (Presidente IISMAS)

 

  PROYECTO DE EXPEDICIONES MEDICALES
 Amazon Promise

Il Projecto de Expediciones Medicales (PEM), attivo da 12 anni con denominazioni diverse in collaborazione con ONG USA esclusivamente dedicate (attualmente “Amazon Promise” www.amazonpromise.org), ha come missione la fornitura di un servizio medico di base gratuito alla popolazione indigena peruviana.

 

INTERVENTO SANITARIO E PROGETTO DI STUDIO DELLE INFERMITA' DERMATOLOGICHE NELL'AMAZZONIA PERUVIANA

 

Obiettivi

Sono state identificate due aree geografiche nelle quali ci proponiamo di effettuare la rilevazione dell'incidenza delle affezioni dermatologiche sulla popolazione locale:

•  il Distretto di Belen

•  alcuni villaggi dell'amazzonia peruviana lungo il fiume Tahuayo

L'area di Belen si trova nella città di Iquitos sulla riva sinistra del fiume Itaya, nella provincia di Maynas, dipartimento di Loreto, regione Oriente Amazzonico del Peru.

La zona ha un clima tropicale umido, dove la temperatura oscilla tra i 32 ed i 42 gradi centigradi . Ha una popolazione approssimativa di 250.000 abitanti in una condizione economica di estrema povertà. Il 30% della popolazione si dedica alla caccia, pesca ed agricoltura per il sostentamento, un altro 30% si dedica alle medesime attività con obiettivi commerciali ambulanti, mentre il restante 40% è non pratica alcuna attività.

Nel gruppo dei disoccupati s'incontrano alcolizzati, drogati, prostitute, ladri, bimbi di strada, etc.

Belen è meglio conosciuto come “porto di Belen”, perchè qui si scambiano la maggior parte dei prodotti destinati al commercio in Iquitos e provenienti dall'area amazzonica circostante e da tutta l'area della foresta Loretana.

In Belen la popolazione vive in pessime condizioni igienico sanitarie.

I rifiuti vengono comunemente gettati nel fiume, i bisogni igienici vengono soddisfatti nel fiume medesimo dove si attinge alle risorse idriche per necessità alimentari. Quotidianamente il mercato di Belen si anima di una moltitudine di gente e gli alimenti vengono acquistati/scambiati lungo i canali fetidi del fiume o nelle strade, tra rifiuti, escrementi e animali, senza la minima condizione igienica.

In questo distretto è presente un presidio sanitario pubblico assolutamente insufficiente a far fronte alla necessità di una popolazione così numerosa. Il servizio sanitario Peruviano non prevede la somministrazione gratuita dei medicinali, fatte salve alcune malattie endemiche (es. Malaria).

La povertà, le condizioni igeniche miserrime e le inondazioni periodiche del fiume facilitano l'insorgere di affezioni cutanee della natura più diversa.

Si sono riscontrate patologie quali: scabbia, dermatiti micotiche, dermatiti allergiche, eczemi, lesmaniosi, vitiligo, psoriasi, actinomicosi, funghi contagiosi, verrughe, melanomi, complicazioni cutanee da HIV e molte altre di difficile diagnosi senza adeguate analisi.

I villaggi lungo il fiume Tahuayo si trovano anch'essi nel medesimo Dipartimento di Loreto.

La popolazione dell'amazzonia peruviana conta circa 63 comunità indigene differenti. Tutte si dedicano alla caccia, agricoltura ed artigianato per il puro sostentamento.

Nella zona di Tahuayo, sulle rive del fiume omonimo, troviamo sia comunità indigene che meticce. Questi villaggi sono scarsamente supportati dal Governo peruviano. Le scuole sono in abbandono, non ci sono presidi medici e l'unico referente per l'argomento è il così detto “Promotore della Salute”, un abitante del villaggio che ha partecipato ad una sommaria sessione d'addestramento basica sulla salute pubblica.

Data la configurazione geografica dell'area, questi villaggi sono raggiungibili solo per via fluviale con una navigazione ( a motore) di oltre un giorno.

Anche in questi villaggi le condizioni igienico sanitarie sono miserrime.

Elemento particolare di menzione è la mancanza di un qualsivoglia aiuto alle partorienti che danno alla luce i loro figli completamente sole nella foresta, con i rischi che possiamo immaginare, sia dal punto di vista igienico che ambientale.

Le affezioni dermatologiche sono simili a quelle riscontrate a Belen.

 

Oggetto della spedizione

Con questa spedizione specifica, il PEM si propone di assistere i pazienti affetti da infermità dermatologiche, effettuando nel qualtempo una rilevazione statistica.

La spedizione sarà effettuata in collaborazione con l' Istituto Internazionale di Scienze Mediche, Antropologiche e Sociali (www.IISMAS.it ) una ONLUS che ha come eminente rappresentante il Prof. Aldo Morrone, Direttore della Struttura Complessa di Medicina Preventiva della Migrazione del Turismo e di Dermatologia Tropicale dell'Ospedale S.ta Maria e San Gallicano di Roma.

 

Alla spedizione parteciperanno:

Prof. Aldo Morrone Presidente IISMAS e Direttore della Struttura Complessa di Medicina Preventiva delle Migrazioni, del Turismo e di Dermatologia Tropicale dell'Ospedale San Gallicano (IRCCS) di Roma

Dott. Luigi Toma Membro IISMAS e Dirigente Sanitario dell'Ospedale San Gallicano di Roma

Patricia Marie Webster Presidente PEM

Dr. Javier Villanes Arias Coordinatore medico PEM

Claudio Colangelo Coordinatore PEM per l'Italia

Eventuali ulteriori volontari medici e paramedici

 

Durata della spedizione:

2 settimane, di cui una nell'area di Belen ed una presso i villaggi indigeni lungo il fiume Tahuayo.

 

Programma d'intervento:

Saranno visitati e curati gratuitamente circa 200 pazienti con affezioni dermatologiche, che saranno prenotati tramite i rappresentanti locali del PEM nei tre mesi precedenti la spedizione.

La spedizione si propone anche la distribuzione gratuita di medicinali sia per le affezioni dermatologiche che per altre necessità rilevate.

 

Risorse economiche:

La spedizione sarà interamente finanziata tramite donazioni provenienti dagli stessi partecipanti alla spedizione, da enti e/o aziende pubbliche e private.

Le donazioni potranno essere effettuate tramite la onlus IISMAS che rilascierà ricevuta deducibile dal punto di vista fiscale.

 

Per ulteriori chiarimenti e/o delucidazioni, potrete contattare

Dr. Claudio Colangelo

Via di Frascati, 215

00040 Rocca di Papa (Roma)

Italia

tel. +39-335-7785080

claudiocol@yahoo.com

 

Documentazione: